Il parco artiglierie e la collezione di proiettili

Il Museo espone 41 pezzi di artiglieria delle due Guerre Mondiali.

Si tratta di pezzi di diverso calibro e tipologia:

  • artiglieria da montagna
  • artiglieria da campagna
  • cannoni controcarro
  • obici-cannoni
  • artiglieria a tiro rapido
  • cannoni contraerei
  • artiglieria navale
  • bombarde
  • mortai
  • cannoni senza rinculo

Sono rappresentati una buona parte degli eserciti belligeranti del periodo 1914-45: Regno d’Italia, Impero Austro Ungarico, Germania, Inghilterra e Commonwealth, Stati Uniti, Russia.

In ogni caso tutti i pezzi esposti sono riconducili agli avvenimenti militari in cui fu coinvolta l’Italia.

Sezioni

I pezzi del Regno d’Italia

Sono otto le artiglierie italiane visibili al Museo. Molte di queste già impiegate durante il primo conflitto mondiale, riadattate, vennero usate per tutta la Seconda Guerra Mondiale ed in alcuni casi, anche dopo.

Il 75 mm è presente in due versioni, una di inizio secolo ed una degli anni Trenta. Il cannone da 105/28 rimane invece il calibro più grande fra i pezzi italiani esposti.

Di considerevole importanza il raro cannone da 100/47 per sommergibile.

I pezzi Austro-Ungarici

I cinque pezzi impiegati dall’Impero Austroungarico rappresentano tre tipologie di armi da fuoco imperiali: gli obici campali (presenti nel calibro 15 cm) l’obice da montagna da 7,5 cm e i minenwerfer per il tiro ravvicinato.

Quasi tutti di fabbricazione Skoda.

Di notevole interesse il rarissimo esemplare 15 cm M15 KWHB a traino meccanico.

I pezzi del Commonwealth

Una grande quantità di artiglierie inglesi e canadesi è esposta nel parco esterno.

Si possono visionare i celebri cannoni-obici da 25 libbre (88 mm), i controcarro da 17 libbre e le cannoniere a tiro rapido Bofors da 40 mm.

Germania, Russia e Stati Uniti

L’esercito sovietico è rappresentato da un imponente cannone da 122 mm riutilizzato come preda bellica dai tedeschi negli anni Quaranta. Tra i pezzi dell’Asse visibili, un cannone controcarro tedesco da 7,5 cm in colorazione mediterranea.

Per le Forze Armate Statunitensi si segnalano un raro cannone antiaereo pesante da 90 mm e le cannoniere navali binate Bofors da 40 mm.

La collezione di proiettili

Il Museo espone anche decine di proietti di artiglieria in vario calibro, prevalentemente della Grande Guerra.

Di notevole interesse un colpo da 38 cm sparato sull’Altopiano di Asiago dal celebre obice austro ungarico “Barbara”.

La collaborazione con il Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto

A gennaio 2021 il Museo delle Forze Armate 1914-1945 ed il Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto hanno stipulato una Convezione che prevede l’esposizione di sei importanti pezzi d’artiglieria facenti parte delle collezioni del Museo di Rovereto.

I pezzi, non esposti dal prestigioso ente trentino sono disponibili al pubblico e visibili a Montecchio dopo che su alcuni di essi è stato compiuto un attento intervento di manutenzione.

Ecco l’elenco del materiale concesso:

  • Cannone da sottomarino 100/47 SMG O.T.O. 1938 M
  • Cannone da 122 mm Mod. 1931/37
  • Obice austro ungarico da 15 cm M15 KWHB
  • Cannone anticarro da 4,7 cm M35/36
  • Cannone anticarro 7,5 PaK 40

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti subito alla nostra Newsletter e ricevi sulla tua email tutti gli aggiornamenti dal sito del Museo Storico sulle mostre, gli eventi, le visite guidate, gli orari di apertura e i laboratori per ragazzi!

Iscriviti ora